Salame di Varzi DOP di Magrotti

Una festa a pane e salame è un regalo dal cielo. Dicevano i nostri nonni. E lo diciamo ancora oggi, soprattutto quando con il pane buono, magari il classico miccone, degustiamo un Salame di Varzi DOP, prodotto da aziende artigianali secondo criteri di tradizione e genuinità d'eccellenza.

Che sia la classica Salame filzetta o il cucito.

Impasto tenero e compatto, morbido al tatto e privo ma ben ammalgamato di spazi vuoti; al taglio è rosso vivo con tracce bianche, quasi di colore latteo, dovute alla parte grassa.

La stagionatura puo’ decidere il prodotto che emana: profumi speziati più o meno marcati, lievi sentori di muffa e fragranza di crosta di pane, aromi erbacei, di legno verde. Il sapore è dolce e delicato, con un retrogusto leggermente amarognolo.

Il Cucito, piu raro, rappresenta la pezzatura più pregiata, riconoscibile dal grande diametro dovuto all'insaccatura in doppio budello naturale accoppiato e cucito.

Sapore piu deciso a chi piace il salume piu stagionato rispetto alla filzetta con 6/8 mesi di stagionatura

Questa tecnica permette una stagionatura ben più lunga, sempre affinata in cantine naturali, che può raggiungere addirittura i ventiquattro mesi. Veramente senza eguali il profumo, l'aroma ma soprattutto la morbidezza nonostante la lunga stagionatura.

Il Cucito rappresenta l’espressione massima della tradizione del Salame.

Tale prodotto e' disponibile in piccole quantita' per cui spesso nell'arco dell'anno non e' disponibile per il consumo

Chiamato anche il salame della vendemmia perche’ veniva consumato nel pranzo delle vendemmie dell’anno successivo.

Le origini del Salame di Varzi si fanno risalire all’epoca longobarda, quando questo prodotto rispose alle esigenze di conservabilità, trasporto e nutrizionali di quelle popolazioni; gli stessi Longobardi incentivarono l’allevamento dei suini nella Pianura Padana ricca di boschi ghiandiferi.

Il Salame divenne nel tempo un alimento essenziale e tradizionale nelle semplici dispense dei contadini che nel maiale trovarono una risorsa importante per il loro sostentamento.

Negli anni ‘20 del secolo scorso venne costituito il primo Consorzio di Tutela del Salame di Varzi al quale ne seguirono altri sino all’ultimo, costituito nel 1984, ancora oggi attivo nel valorizzare questo pregiatissimo Salame.

In seguito, nel 1996, ottiene la D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta)

L'abbinamento per eccellenza e' il Salame di Varzi e la Bonarda Cabanon

Perche’ i Colli del Bio?

Perche’ puoi acquistare on line solo i prodotti del nostro territorio, che conosciamo bene, prodotti a filiera corta ed originali Colli Tortonesi e quattro province